15.9.07

Binari paralleli



Come tutti già saprete, le nazionali di basket e pallavolo sono uscite dagli europei.
Binari paralleli, perchè ad Atene il basket è stato argento olimpico, due anni fa la nazionale di pallavolo aveva vinto gli europei. Dalle stelle alle stalle per usare un semplicistico luogo comune.
La cosa più grave è che l'Italbasket non si qualifica così per Pechino 2008, non potrà quindi difendere l'argento. Recalcati dice che non vuole dimettersi, certo ha costruito lui tutto questo, l'argento olimpico con gli uomini che aveva a disposizione vale oro, ma la sensazione è che questa volta non sia riuscito a cambiare le "impostazioni" in corsa. Questo perchè in fondo è anche naturale che con un Gallinari che può giocare in tre ruoli diversi il gioco si costruisca diversamente, ma poi l'Italia non ha più avuto anima, era contratta e comunque incostante, senza un'impostazione di gioco fluida perchè ogni due azioni qualcuno (soprattutto gli NBA) forzava il tiro. Senza Jack Galanda capitano la squadra non ha neanche avuto un leader (ricordo che quando durante la preparazione si parlava dei fenomeni aveva ricordato che era saggio rimanere coi piedi per terra). Ma non si può dar la colpa alle assenze, perchè un vero collettivo deve sapersi adattare, plasmare secondo le esigenze. Non ci siamo riusciti, e in fondo è giusto così. Del resto avere per la prima volta due ragazzi giovani che giocano in nba non dev'esser facile da gestire.
Per l'Italia pallavolistica invece una sconfitta di troppo (con la Bulgaria) forse ha condizionato anche il morale, per cui è passata alle semifinali la Finlandia per un miglior quoziente set, insieme alla Russia che c'ha battuto al tie-break nella seconda fase. La panchina di Montali traballa, perchè era già in bilico dall'anno scorso, penso che un cambio di ct possa far bene al movimento, che ha bisogno di "aria fresca" per tornare ai vertici.
Quindi tra le due litiganti speriamo che la terza goda, e mi riferisco ovviamente alla nazionale di rugby che sta giocando i mondiali. Anche loro subito contratti a causa delle forti pressioni, in fondo è la prima volta che si chiede loro di dimostrare qualcosa. Han perso subito 74-16 con gli All blacks, poi han vinto (male) con la Romania, 24-16. Adesso devono vincere contro la Scozia per passare ai quarti. Speriamo che questo sia un binario perpendicolare!!! ; D

5 comments:

Alessandro said...

Mi son sentito a casa,
ti si legge sempre con fluidità!

mi mamma si sta guardando il golf femminile (c'è un torneo tra una squadra Usa contro una di europee), e io mi godo un weekend di F1 a Spa in Belgio e MotoGP all'Estotil in Portogallo... x tutto il resto ci sei tu! (ah dimenticavo, dopo i motori, il calcio! stan giocando Milan-Siena mentre ti scrivo ma non è in chiaro)

so che non sono i tuoi sport preferiti (sei una sportiva vera) comunque happy di averti ritrovato!
(tu non sei mai mancata in effetti... baciottiiiii)

ciau =)
Ale

Luca said...

"Mi che sonno!"
Due nazionali, due binari paralleli, un unico binario morto! Ma porca zozza, mentre mi fanno seguire fantini trendy e cavalli che saltano a ripetizione non seguo i ben più interessanti campionati europei di basket. Forse meglio così visti i risultati, però che rosicata. Vice campioni olimpici buttati fuori in questo modo (da quel che ho capito non proprio elegante).Bisogna esser positivi, tutti questi titoli ce li riprenderemo con gli interessi a Pechino! Anche il basket,e riscattermo la sconfitta di 3 anni fa contro l'Argentina (cazzarola quanto ci avevo creduto a quell'oro olimpico). Che dici,niente italbasket a Pechino?!Ok vado a letto...che è meglio!!! Ciaoooo, (p.s. articolo scorrevolissimo, mi associo al commento precedente. Perchè non scrivi per qualche giornale?Ormai è assodato ci sai fare!)Ciaooo

Sar@ said...

Ciao Alebosk!!
Che bello rivedere un tuo commento!!
Non sono i miei sport preferiti (in realtà le moto mi piacciono un sacco) ma seguo anche quelli! Anche perchè per osmosi quelli passano, o mi rassegno a cmbiar canale 15 volte al minuto o è obbligatorio beccare calcio e formula 1. E comunque non mi dispiacciono, una volta li seguivo anche di più col fatto che ero milanista e seguivo la Ferrari. Poi spontaneamente è successo che il gran premio la domenica è diventato la migliore ninna nanna per dormire la domenica, per cui vedo la partenza e qualche volta l'arrivo (che di solito coincide). Le moto invece sono più appassionanti e più simpatiche, durano anche di meno, per cui sono più seguibili!
Grazie per i complimenti!!

Sar@ said...

Ciao Luca!
Purtroppo gli europei erano l'ultima spiaggia per qualificarsi alle olimpiadi, peccato!
A Roma tra poco però ci sarà quel cesto-raduno coi toronto raptors no? Se vuoi ti nomino inviato! Piuttosto che i cavalli...
Grazie anche a te per i complimenti! Per il giornale in effetti è proprio una bella idea, cercherò qualcosa! Non so cosa, però si può fare! Anche perchè mi piace proprio!

Anonymous said...

quello che stavo cercando, grazie