8.8.07

Qui le notizie fioccano!



Qui le notizie fioccano! Mi è appena arrivata una mail dalla Cina. Scena: vedo l'indirizzo olimpico, gioisco e penso che mi debbano chiedere meglio cosa so fare e tante altre informazioni. Poi la apro e trasalgo: è scritta in cinese! Capisco solo 2007...
Dopo questa lunga e angosciante suspence, vedo che hanno tradotto in inglese, e leggo tutti i ringraziamenti per l'idea di contribuire al progetto olimpico, i soliti complimenti, e l'auspicio che io continui a impegnarmi per preparare le olimpiadi e per pubblicizzarle. Ora, sul primo punto ci sono, per la pubblicizzazione non so...
So che può sembrare contradditorio che un blog intitolato "Pechino 2008... stiamo arrivando!" riporti tutte queste notizie sconfortanti, ma:
1) voglio fare la volontaria per capire un pò meglio lo spirito olimpico, per non essere solo un'osservatrice, ma per "entrare" in quest'evento.
2) A questo punto andare in Cina può aiutarmi a avere un quadro più chiaro e certamente più corrispondente alla realtà, e potrei dire veramente cosa succede perchè l'ho visto coi miei occhi.
3) Cerco sempre di essere onesta e sarebbe PROFONDAMENTE disonesto sia nei miei che nei vostri confronti far finta di niente, questa sarebbe la solita cattiva e comoda informazione, di cui ne abbiamo piene le scatole. Voglio dare in questo blog tutte le notizie di cui dispongo perchè tutti decidano liberamente.
4) Credo che a volte per "combattere" un certo tipo di sistema, il primo passo è conoscerlo fino in fondo, il secondo è sporcarsi le mani.
5) Voglio testimoniare che ai vertici olimpici possono esserci persone poco limpide, ma che come tanti altri credo profondamente nelle olimpiadi e in tutti i significati che hanno (o che dovrebbero avere).
6) Troppo giallo stanca: saranno quasi tutti volontari cinesi, qualche straniero non guasta! (questo dovremmo spiegarlo ai soci del BOCOG).
7) Prima di boicottare la Cina dovremmo boicottare le nostre industrie che ci propongono il made in China! E' troppo facile pensare "grande google grande yahoo grande microsoft" quando guadagnano in Cina dopo aver ceduto ai diktat censuratori. E' troppo facile comprare i prodotti cinesi perchè costano di meno e poi boicottare la Cina.
8) Vorrei tentare l'impresa di andare là senza sapere il cinese e essendo mancina!

Quindi a Jacques Rogge (presidente del CIO) vorrei chiedere qualche cosa:
Perchè, caro Jacques, non esplicitate che non è giusto che i volontari sappiano il cinese?
Perchè, caro Jacques, avete scelto la Cina L'UNICO ANNO olimpico in cui posso permettermi un viaggio di un mese in barba(papà) a tutte le denuncie sui noti problemi dittatoriali?
Perchè, caro Jacques, non obblighi a mettere il sito dedicato ai volontari anche in inglese? Alla fine della mail mi invitavano su questo sito, e si potevano scegliere due lingue, cioè due tipi di cinese! Ho provato con translate di google, che non ce la fa, per cui è come se per me non esistesse.
Perchè, caro Jacques, non hai fissato (o perlomeno dal tuo sito non traspare) un numero minimo di volontari stranieri? Ma soprattutto, caro Jacques, perchè hai scelto la Cina quando si sapeva già che non avrebbe accettato di buon grado volontari stranieri? One world one dream...
Perchè, caro Jacques, dato che hai scelto la Cina per motivi economici e pubblicitari, non hai pensato che se sposti le gare i tuoi amati sponsor e le tue amiche pay-tv potrebbero mandare tutto all'aria?
Perchè, caro Jacques, ti sei esposto al boicottaggio ad esempio di Francia e Australia? Le gare di nuoto che senso hanno senza gli australiani?

7 comments:

Luca said...

Molte di queste cose mi fanno pensare che questi Giochi si stiano sviluppando con un'ottica proviciale. Vogliono mostrarsi al mondo, eppure a mio modo di vedere stanno facendo l'esatto contrario.Mail in cinese, volontari esteri ridotti all'osso e se non erro c'è dell'altro che io ora dimentico. Non ci fanno una gran figura, ma finchè va bene a loro il carrozzone va avanti. Noi però, abbiamo il "potere" di rendere accidentale questo percorso. Innanzitutto spero che tu possa comunque realizzare questo tuo sogno: di vivere da dentro un'Olimpiade. Pechino o no è qualcosa che tende a restarti dentro, che ti cambia e ti fa crescere.Se non dovessi riuscirci non sarà per demerito tuo,nn ti conosco ma lo so. Volontari con la tua passione il Cio dovrebbe accoglierli a braccia aperte, ed invece è succube di comitati e majors. In questo caso,remoto ma pur sempre un caso, perchè non pensi a Vancouver? Lì le cose dovrebbero funzionare diversamente e nel 2008 (se non mi sbaglio) si apriranno le selezioni. Io mi sn iscritto alla newsletter, poi valuterò (lavoro, famiglia, ecc ecc). Intanto continua a concentrarti su Pechino e... perchè non scrivi al Cio? Io lo farei, mostrerei il mio disappunto.Vivo di sport, incarno tutti i valori più dei presidenti di quell'impronunciabile comitato asiatico. Provaci, non costa nulla e potresti toglierti una soddisfazione. In bocca al lupo Sara! P.s.sospendo le risposte via mail perchè sto combattendo con un Trojan nel pc da questa mattina.Non si inoltra via mail,ma una mia amica mi ha detto che una mia mail dava problemi col suo antivirus. A scanzo di equivoci ho sospeso ogni rispota. Ciaooooooo

Anonymous said...

Boicottaggio Olimpiadi di Pechino 2008 - Contro la Pena di Morte in Cina

Comunicato di lancio per la campagna di boicottaggio delle Olimpiadi di Pechino 2008 contro la Pena di Morte in Cina

Ogni anno in Cina vengono eseguite centinaia forse migliaia di condanne a morte.

Ma il business delle Olimpiadi non conosce ragioni di carattere etico.

Avete mai visto premiare gli ultimi?

In piena sintonia con lo spirito olimpico, in Cina vincono solo i primi tre, gli altri vengono man mano eliminati anche fisicamente e puniti con l'oblio.

Finchè non sarà abolita la pena di morte boicottaggio totale di tutti i prodotti cinesi!

Non abbiamo bisogno di comperare niente che sia sporco del sangue di un condannato a morte!

E purtroppo corre anche più di una voce che dietro all'alto numero di condanne ci sia un lucroso traffico di organi umani.

Non vogliamo avere nulla a che fare con l'Olimpiade di Pechino 2008!!!

Abbiamo smesso di comperare prodotti cinesi.

Basta con le esecuzioni!

Acqua ed energia gratis per tutti, per il 2010, come promesso!
Serpentina per tutti! Motori magnetici!

Il Libero Comitato Autonomo Nonviolento Pacifico Civile Democratico Popolare Permanente di Lotta per Il Boicottaggio delle Olimpiadi di Pechino 2008

Sar@ said...

Ciao Luca!
Sono d'accordo con te, purtroppo è così...Ho provato a scrivere al CIO, ma sul sito non ho trovato la mail!...Adesso che ci penso, avevo già tentato a suo tempo ma avevo sempre avuto lo stesso problema!
Per Vancouver 2010 ci penserei volentieri, se avessi l'alternativa non cercherei di andare a Pechino, ma mi starò laureando e credo sarà impossibile ahimè! Comunque sono già andata sul sito e mi ispirerebbe decisamente di più...Vedremo!

Sar@ said...

Caro anonimo, le tue sono motivazioni condivisibili e comunque coerenti. Mi dispiace che tu non abbia detto il tuo nome, innanzitutto perchè mi piace chi si prende la responsabilità delle sue asserzioni fino in fondo, e poi perchè questo blog non è "terra nemica". Come vedi (forse non hai letto attentamente nè questo nè tanti altri post) denuncio con molta chiarezza tutte le schifezze cinesi di cui vengo a conoscenza informandomi costantemente.

Icetrap said...

Ciao Sara,
ho trovato il tuo blog andando a spasso su BlogItalia.

Mi fa piacere che una persona come te, così accesa dallo spirito olimpico, abbia comunque trovato spazio per scrivere dei problemi causati dalla scelta del luogo per queste olimpiadi: la Cina.
In merito, visto che no notato che hai inserito nel tuo blog l'immagine della renna scelta come mascotte di queste olimpiadi, ti invito a vedere questo sito: http://www.yingsel2008.com/ .

Ciao e complimenti per il blog.
Icetrap

Sar@ said...

Grazie mille Icetrap!
Grazie anche per il sito dell'antilope tibetana, l'ho già visitato e a prima vista sembra interessante...Lo guarderò più con calma! Forse i cinesi non si aspettavano che potessero riaffiorare tutti i problemi politici (sia per l'indipendentismo che per questioni interne) sommersi dalla cupola dittatoriale. Mah, staremo a vedere, per me solo il vedere quel cielo grigio (anzi, direi proprio il non vederlo) sarebbe un motivo sufficiente per scegliere un'altra città.

Alessandro said...

"8) Vorrei tentare l'impresa di andare là senza sapere il cinese e essendo mancina!"

Leggendo della Cina ho scoperto che... TU sei mancina!

Ooooh, finalmente scopro qualcosa in più su di te e posso smetterla di ammirarti e basta :P

scherzi a parte è bello intravedere qualcosa su chi scrive ogni tanto quando si apprezza molto quello che viene scritto.

Mi è ventuto in mente cosa ti volevo dire nel post precedente (che è anche un commento all'intervento precendente): ti ho scritto che mi son liberato della fisioterapia post-incidente intendendo dire che ho fatto l'ultima sessione riabilitativa 2 giorni fa, quindi ora son... liberoooooo! Fine della fisio, sono autorizzato a sentirmi finalmente abbastanza abbastanaza a posto fisicamente ora, si torna a far sport, occhio che ogni tanto le freccette mi scappano di mano ihihihiihih!

baci tesoro =)