27.8.07

Tuffi


Dlin dlon! Ecco a voi lo sport della settimana! Tuffi.
Disciplina estremamente tecnica e adrenalinica, quando andavo in piscina vedevo i ragazzini allenarsi, facevano un pò impressione! E poi tanti esercizi preparatori, tanti addominali strani, insomma servono proprio fisici perfetti. Un motivo in più per guardare le gare maschili!
Scherzi a parte, dopo qualche gara si capisce cosa significa carpiato, avvitamento, avanti/indietro, rovesciato...Il punteggio viene assegnato in base alla pulizia del tuffo. La media dei voti (esclusi il più alto e il più basso) viene moltiplicata per il coefficiente di difficoltà, che aumenta ovviamente con gli elementi inseriti. I cinesi sono i pionieri, assoluti dominatori in campo mondiale, lasciano solo le briciole agli avversari...Tranne qualche eccezione, come il canadese Despatie, capace di arrivare all'oro mondiale.
Ad esempio il carpiato (cioè l'esecuzione del tuffo con le gambe dritte) aggiunge punteggio rispetto al tuffo raccolto perchè si ha meno velocità rotatoria. Quelli che mi fanno più paura in assoluto (ma che non sono necessariamente i più difficili per gli atleti) sono quelli dalla piattaforma da 10 metri con partenza in verticale. Le altre specialità sono i trampolini da 1 e 3 metri. Sono alle olimpiadi dal 1936, e dal 2000 ci sono anche i tuffi sincronizzati, dove oltre alla tecnica si valuta anche il sincronismo; è divertente il paradosso per cui se due atleti fanno la stessa schifezza prendono comunque un buon punteggio! E' però difficile, a volte si assiste a débacle clamorose come Dobroskok e Sautine, credo a Montreal. Hanno preso 0 in due tuffi perchè Dobroskok si è piantato e non ha saltato...Insomma un disastro!
In Italia i due allenatori più quotati sono Klaus DiBiasi e Giorgio Cagnotto, e gli atleti di punta Tania Cagnotto, i fratelli Marconi, Mazzucco, Dall'Uomo, Noemi Batki.

5 comments:

Luca said...

Fanno delle acrobazie assurde. Una volta ero al Circeo, zona Punta Rossa. Acqua limpida, profonda un 7 metri. Trampolino naturale tra la roccia di circa 8 metri. La mia ragazza si gettò,io ovviamente no. C'era un tipo faceva delle acrobazie.Ancora oggi mi chiedo:"ma questi come fanno a fare certe cose?" Ciaoooo

Sar@ said...

Guarda io ho provato una volta dal trampolino dei tre metri in piscina e per me era già abbastanza adrenalinico così! Anche troppo!!
Ho visto su raisportsat gare in Calabria al mare da 46 metri, coi tuffatori che entravano coi piedi a gambe incrociate! Aiuto...

Elisa said...

Ciao!
Ho visto che sei molto interessata agli sport olimpici e che stai cercando di fare la volontaria a Pechino: ti auguro di riuscirci dev'essere un'esperienza meravigliosa!
Leggo con grande piacere questo tuo post sui tuffi. Io faccio parte di un gruppo di fedelissimi sostenitori dei tuffi e della nostra nazionale. Siamo tra i più grandi appassionati d'Italia, seguiamo costantemente tutto l'anno le competizioni nazionali e internazionali, inoltre cerchiamo di vedere dal vivo tutte le manifestazioni che possiamo. Se hai piacere di conoscerci ti invito sul sito web www.taniacagnotto.net che abbiamo dedicato alla nostra grande campionessa ma anche al resto della squadra. Troverai un grande forum ed ogni giorno ragazzi/e con cui discutere di tuffi. Presto il sito avrà una nuova versione ancora più grande e speriamo di poter diventare il sito ufficiale di Tania.
Ti aspettiamo, a presto!!!
p.s. (se vuoi scrivermi: ely_82_it@yahoo.com)

Piccola stella senza cielo said...

ciao a tutti!
che bello questo blog, anche io adoro i tuffi...ho seguito con passione tutte le gare delle azzurre...ho perfino trovato un canale dove trasmettono le gare di tuffi estremi!sono pazzesche!!

Sar@ said...

@ Piccola stella senza cielo: grazie!
Si i tuffi estremi sono veramente assurdi, alcune gare estive che si tengono in Calabria le trasmettono anche su raisport+!