1.10.07

Pallamano: il Bancole sbaglia la prima di campionato




A Mantova c’è una grande realtà sportiva: la Pallamano Bancole milita infatti in A1. E’ della mia città, rappresenta sport di eccellenza, ci gioca mia sorella ma nonostante questo non avevo ancora scritto niente!
Quindi rimedio cominciando da oggi questo nuovo speciale sulla pallamano, che da vedere è veramente divertente, da praticare anche! Il mio curriculum vanta un campionato scolastico provinciale, avremmo vinto anche quello regionale se una di noi non si fosse dimenticata il documento e se la squadra di Milano contro cui avevamo vinto non presentasse ricorso! Ovviamente questi risultati sono stati possibili grazie ad alcune ragazze che giocavano già in questa società, che è tra le migliori del panorama italiano.
Ieri sera sono andata con mia sorella al Palabam (lei è l’addetta alla messa in posa degli striscioni) un po’ in anticipo, e ho scrutato attentamente il riscaldamento, che per me è affascinante!
Arriva il fischio d’inizio, e il Ferrara è subito arrembante e si porta in vantaggio con
Demeny e Klimek. Due gol di Krese accorciano le distanze (2-3). Fino al 7 pari la partita è in equilibrio, poi il Ferrara continua con più sicurezza nella costruzione di gioco e nella finalizzazione, e così si porta sul 10-7. Poi il Bancole perde qualche palla in attacco e il Ferrara dilaga: si porta sul 17-11, e finisce così il primo tempo. Nel secondo le mantovane tentano di ricucire lo strappo, ma Ferrara risponde colpo su colpo, e finisce 26-31.

Peccato perché era uno scontro diretto, non mi sembra il massimo inserirlo in calendario alla prima giornata, più che altro perché le squadre si devono rodare, nel gioco oltre che nella preparazione fisica. Certo è che le ragazze del Ferrara si sono mostrate più sicure sia in attacco che in difesa, non hanno sprecato palloni e quindi hanno meritato la vittoria.

P.S. Sono due giorni che rivivo mentalmente la partita. Ho visto tante ragazze che giocano in varie nazionali, ho visto gesti tecnici perfetti, ma percepivo tutte le ragazze in campo come “gente comune”, che fa della pallamano una passione prima che una bandiera, che si possono chiamar per nome, perché non si sentono importanti per lo sport che praticano ma per le persone che sono. Queste sono mie sensazioni -quindi opinabili e da verificare-, ma in sintesi per me QUESTO E’ LO SPORT. Quindi forza ragazze!!!! E grazie a mia sorella che mi ha fatto scoprire questa fantastica realtà (mannaggia fossi venuta a giocare quando eravate in serie B come mi avevano proposto!).

In foto una tifosa eccezionale che io ASSOLUTAMENTE NON CONOSCO!!!! ; D

2 comments:

*Annina* said...

noooooooooooooooo.....capisco il tuo impegno per cancellare pixel per pixel...ma ke schifo di foto........
Sono contenta che finalmente hai capito il perche della mia passione per la pallamano!!!!!
grazie per questo aiuto....magari ci viene qualcun'altro al palabam a vedere le partite!!!!!
Un bacione...il parcheggio mi chiama...aaaaaaaaaaaaaaa!!!!
*Annina*

Sar@ said...

Ahahahahah!!! Ma no per me sei venuta bene in foto! Se pubblicizzi sto blog ai miliardi di amici/conoscenti di cui sei fornita magari avremmo un vantaggio in 2! Sai, questo si chiama mutualismo...
Mi raccomando il cancello con l'anima eh!?!
Comunque, parlando seriamente, hai il vantaggio di avere un professore che chiedendovi di riprodurre il più fedelmente possibile alcuni oggetti vi spinge a cercare tramite il disegno la VERITA'. Se ci pensi, con tutti i professori o la gente che ci circonda che ambisce a manipolarci questa non è cosa da poco! Sei fortunata!