2.6.07

Calcio


Prima settimana: calcio.
Detta così sembra un pò biblica, ma del resto è stata una scelta combattuta. Il calcio per me da bambina era un sogno irraggiungibile, quest'anno l'ho realizzato con una squadra fantastica e quindi merita il primo posto! Anche perchè è stato il "protagonista" di un cartone fantastico come Holly e Benji, con la palla che diventava ovale e che bucava la rete, coi giocatori che facevano i chilometri sugli unici campi curvi del mondo, coi portieri che si davano la spinta su un palo per parare dall'altra parte! Pura poesia! E' da primo posto quindi per la mia esperienza amatoriale, perchè ad alti livelli non meriterebbe neanche di essere citato...
Eh il calcio...Quello capace di muovere le folle, di scatenare emozioni di massa talvolta incontrollabili, capace di farci sentire un pò patriottici, di far discutere, di far parte del sistema del potere.
Proprio per quest'ultimo motivo, durante le olimpiadi giocano solo la nazionale under 21 e quella femminile. Gli uomini dal 1900 (a Parigi, vinse l'Inghilterra), con l'eccezione di Los Angeles nel 1932; le donne dal '96, ad Atlanta, dove hanno vinto gli Stati Uniti. La mascotte è molto carina, ovviamente è huanhuan il giocatore degli sport di squadra a farla da padrone!
Già i romani giocavano a una specie di calcio, si chiamava harpastum, i giocatori (soprattutto legionari) correvano su un campo sabbioso e dovevano calciare la palla oltre la linea, con contatti fisici (quasi come nel rugby) per conquistare la palla. Poi è famoso il calcio fiorentino medievale, e infine in Inghilterra, a metà del 1800 è nato il calcio moderno, ideato da De Winton e Thring dell'università di Cambridge. Da allora è stato la croce e la delizia degli sportivi, dei giornalisti, dei fotografi, dei ricchi e dei poveri...E degli spettatori olimpici!

1 comment:

lale said...

...e come non citare la catapulta infernale dei gemmelli Derrick?!