5.1.08

La Karbon fa il poker!

Spindleruv Mlyn (Repubblica Ceca) - la Karbon vince ancora in gigante, è la quarta vittoria su quattro gare. Questa coppa del mondo è cominciata nel migliore dei modi per l'azzurra, che continua a dominare. E' sicuramente un gradino sopra le altre, e lo ha dimostrato in questa gara svoltasi su un tracciato per lei difficile, con un piano insidioso. Era già in testa dopo la prima manche, posizione confermata nella seconda manche, in cui ha perso nel pirmo tratto, per poi recuperare in quello intermedio e alla fine, chiudendo in 2'16''98. Ha battuto così la finlandese Tanja Poutianen (2'17''37) e l'austriaca Elisabeth Goergl (2'17''57). Altre due italiane sono arrivate tra le prime 10: Nicole Gius, sesta, e Manuela Moelgg, nona. Poi Camilla Alfieri, tredicesima, e Karen Putzer, ventunesima.
«Quella di oggi - ha detto la Karbon -è stata sicuramente la mia vittoria più difficile. È una pista con un tratto iniziale molto pianeggiante che sapevo mi avrebbe messo in difficoltà. Mi sono preparata per questo cercando di non perdere su quel tratto dando tutto poi nella parte finale. È andata bene, sono felicissima»
«Denise è la più forte, è nel suo momento migliore -ha detto sul traguardo la Moelgg-. La sua sicurezza aumenta di gara in gara». E’ ancora festa italiana: le azzurre hanno accolto Denise con l’urlo: "Go, Denny go", l’inno del suo fan club di Castelrotto.
Intanto ad Adelboeden in gigante vince Marc Berthod davanti ad Albrecht. Il primo degli italiani è Manferd Moelgg, quinto; Blardone diciotessimo.

1 comment:

Luca said...

Finalmente lo sci italiano ai vertici. La Karbon può farci sognare. Un bacione Sara e ancora buon anno. Adesso cerco di rispondere subito alle tue mail. Luca